Tutorato

Orientamento e tutorato in itinere


Le attività di orientamento e tutorato in itinere sono realizzate:

 

- dalla Segreteria Didattica
- dai docenti-tutor in itinere (individuati dal Consiglio del CdS in numero di due tra i docenti del 2° anno del CdS)
- dal Presidente del CdS
- dai tutor/garanti degli studenti
- dai docenti tutti, tipicamente nelle ore di ricevimento studenti, con il coinvolgimento attivo dei cultori della materia nelle discipline del CdS

 

garantendo agli studenti continue occasioni di incontro e confronto costruttivi.
 
Le attività di orientamento e tutorato in itinire sono rivolte agli studenti, che possono ricorrervi individualmente o in gruppo, allo scopo di fornire un sostegno e un indirizzo consapevole allo studio, assisterli nella risoluzione dei loro problemi e difficoltà (ad es. attraverso l'organizzazione di incontri di assistenza nello studio o corsi brevi di recupero per gruppi di studenti indietro con gli esami).
Riguardano principalmente i piani di studio, gli esami previsti come alternativi dal CdS, l'esame a scelta (lett. D), gli stage e tirocini, richieste e proposte di seminari professionalizzanti, e il progetto Erasmus. Sono realizzate con metodi flessibili, con particolare riguardo agli studenti portatori di esigenze specifiche, quali gli studenti lavoratori e i diversamente abili.
 
Si attuano, in particolare, nelle seguenti modalità:

 

1. Nomina da parte del Consiglio di CdS di due docenti-tutor in itinere tra i docenti del 2° anno di corso;
2. Il Presidente del CdS e la Segreteria Didattica svolgono un ruolo continuo di raccordo e mediazione tra docenti e studenti, ove sorgano questioni o problemi, con particolare riguardo alle necessità di studenti in condizioni di speciale difficoltà: disabili, lavoratori, ecc. La Segreteria didattica offre principalmente: assistenza per piani di studio; informazioni sul servizio placement di Ateneo; assistenza per stage e tirocini;
3. Attivazione del servizio di tutoraggio per complessive 600 ore annue, affidato a due o più tutor/garanti degli studenti, selezionati attraverso appositi bandi;
4. Servizi ai disabili messi a disposizione dall'Ateneo;
5. Per ridurre il fenomeno del "drop-out" e dei fuori corso, è prevista l'attivazione di un sistema di monitoraggio sulla produttività degli studenti del primo anno di corso, a partire dal termine della prima sessione di esame (dicembre-febbraio); per individuare quelli inattivi o che presentino ritardi significativi nel conseguimento dei CFU previsti ed eventualmente adottare adeguate azioni di contrasto: ad es., organizzare incontri di orientamento alla carriera universitaria; iniziative personalizzate di ausilio e recupero, coordinate dalla segreteria didattica; eventuali attività didattico-integrative di recupero svolte dai docenti delle discipline interessate, dai cultori della materia e dai tutor/garanti degli studenti, di norma selezionati, mediante apposito bando, tra i dottorandi che svolgono attività di ricerca presso il Dipartimento di Scienze giuridiche e sociali.

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram